REDDITO DI CITTADINANZA: FAI COSÌ PER INCASSARE L’ASSEGNO








È tra le misure più attese e adesso è arrivato il via libera: con l’approvazione del relativo decreto legge, il reddito di cittadinanza è entrato nella fase operativa, vale a dire che si possono cominciare a verificare i requisiti utili in vista della presentazione della domanda e in attesa della riscossione del primo contributo.
Lo speciale pubblicato in questo numero è particolarmente ricco di suggerimenti utili per orientarsi meglio in quella che, negli scorsi mesi, è stata una vera e propria giungla di annunci e contro annunci. L’iniziativa interesserà tra i 4 e i 5 milioni di persone.






È interessante sapere, comunque, che per richiederlo occorre essere in possesso di un Isee inferiore a 9.360 euro, possedere un patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore ad una soglia di 30.000 euro, e un valore patrimoniale mobiliare non superiore ai 6.000 euro.
La domanda va presentata, a partire dal 1° marzo, a Poste Italiane o ai Caf utilizzando un modulo predisposto dall’Inps. Sarà lo stesso Istituto di previdenza a incrociare i dati e a dare il benestare con una lettera che arriverà a casa del beneficiario.
Ma altre sono le notizie che bisogna spere per evitare di commettere errori e di finire così su un binario che non porta da nessuna parte.

Risultati immagini per REDDITO DI CITTADINANZA: FAI COSÌ PER INCASSARE L’ASSEGNO

Precedente 3 Concorsi Scuola 2019 per Dirigenti Scolastici, Insegnanti e Personale ATA Successivo POSTE ITALIANE PENSA ALLA GRANDE: 7.500 POSTI ENTRO IL 2019